Pistoia

Questa "città di pietra incantata" e " dalle larghe strade e dalle belle chiese", ha infatti moltissimo ad offrire a visitatori e turisti

COME ARRIVARE:

  • IN AUTO:
    • da Milano / Bologna – Autostrada A1 direzione Firenze e Autostrada A11 direzione Pisa
    • da Roma – Autostrada A1 direzione Bologna e Autostrada A11 direzione Pisa
    • da Genova / Livorno: Autostrada A12 e, allo svincolo di Pisa Nord, prendere l’Autostrada A1 direzione Firenze e poi la A11 “Firenze Mare” direzione Pisa.
    • da Firenze – Autostrada A11 direzione Pisa
    • da Lucca – Autostrada A11 direzione Firenze
    • da Pisa – Autostrada A11 direzione Firenze

Per informazioni: www.autostrade.it

  • IN TRENO:
    • Linea Firenze – Lucca – Viareggio:

Per informazioni: www.trenitalia.it

  • IN AEREO:

Pistoia si trova poco distante dall’Aeroporto di Pisa “Galileo Galilei” (www.pisa-airport.com)  (collegato da una linea ferroviaria alla Stazione di Pisa Centrale) – e a circa 40 km dall’Aeroporto “Amerigo Vespucci” di Firenze (www.aeroporto.firenze.it)

COME MUOVERSI:

Come ogni città italiana, anche Pistoia deve fare i conti con i problemi legati al traffico ed al parcheggio. Vi potrà dunque tornare utile sapere che: per la sosta lungo strada – sosta a rotazione –  a seconda della centralità della zona, è previsto un limite di sosta di due o quattro ore. Nei parcheggi di attestamento, invece, non è previsto alcun limite di tempo per la sosta. I parcheggi di attestamento sono divisi in due colori: BLU :  parcheggi Porta al Borgo, Manzoni, Antonini, Pacinotti, Resistenza, San Lorenzo, con tariffa di pagamento oraria MARRONE: parcheggi Cavallotti e Pertini, con tariffa di pagamento giornaliera.   I parcheggi d’interscambio PARK&BUS  Stadio e Cellini sono gratuiti e possono contare su un servizio di bus navetta da/per il centro.   Per ogni altra informazione sui parcheggi di Pistoia: www.copitspa.it Numero Verde 800 277 825.   Il trasporto pubblico locale è gestito dalle compagnie Lazzi (www.lazzi.it) e Copit  (www.copitspa.it) nell’ambito del consorzio Blubus (www.blubus.it). Il biglietto valido 60 minuti costa 1,15 € (maggiorato se si acquista a bordo) ed esistono varie tipologie di abbonamenti. Per ogni informazione: www.blubus.it, Numero Verde 800 277825   Se avete bisogno di un taxi, potete contattare il Radio Taxi Pistoia 0573 534555 www.taxiapistoia.it, oppure usufruire del servizio Taxi Amico Pistoia 0573 509530 (www.taxiamicopistoia.it). Se siete alla ricerca di un mezzo diverso e divertente che vi permetta di scoprire Pistoia in totale libertà potete noleggiare una bici. La città di Pistoia da sempre è sensibile alle iniziative di mobilità alternativa e sostenibile e per questo negli ultimi anni ha introdotto, e potenziato, un servizio di noleggio automatizzato di biciclette denominato “Pistoiainbici”. Per poter noleggiare una bicicletta è necessario essere in possesso di una card elettronica rilasciata dall’agenzia Copit, presso la stazione ferroviaria. L’utilizzo della bici è gratuito per i primi 60 minuti, e ogni ora successiva costa 0,50 centesimi. Per ulteriori informazioni: www.bicincitta.com

SHOPPING:

Il cuore di Pistoia, con le sue eleganti vetrine, offre infinite possibilità di shopping: capi firmati, accessori all’ultima moda, oggetti preziosi, prodotti tipici locali…avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Non mancano centri commerciali, super mercati ed ipermercati.

Per quanto riguarda i mercati, in Piazza del Bottegone si tiene ogni martedì e venerdì, in Piazza del Duomo e S. Santo ogni mercoledì e sabato, mentre Piazza della Chiesa,  Via Modenese e Piazza Nazionale ospitano dei mercati stagionali (rispettivamente il: venerdì, lunedì e giovedì).

GASTRONOMIA:

La cucina toscana è una cucina semplice, forse per alcuni “povera”, ma comunque ricca di sapore, basata su ingredienti genuini e di prima scelta.

La cucina pistoiese rispecchia e rispetta la tradizione toscana.

Tra i piatti tipici, si ricordano, tra gli antipasti, la fett’unta, l’arista sott’olio, i crostini di milza, i crostini di frattaglie di pollo (o crostini neri) ed i crostoni di cavolo nero.

Tra i primi, spopola la zuppa di pane alla pistoiese, il carcerato, la farinata con le leghe ed i maccheroni all’anatra.

I secondi piatti più tipici della cucina pistoiese – spesso accompagnati da: fagioli di sorana al fiasco, fagiolini serpenti in umido o funghi trifolati – sono il Lampredotto in zimino, la trippa, la rigaglia, il lesso rifatto ed i fegatelli di maiale nella rete.

Il condimento più usato è senz’altro l’olio, in particolare l’olio d’oliva Toscano IGP Montalbano dal sapore fruttato e deciso. Di qualità superiore, ricco di sfumature organolettiche, ne esistono diverse varietà: il moraiolo, il frantoio, il leccio, il pendolo.

Il pane toscano, famoso in tutto il mondo, a Pistoia si prepara con il grano marzolo, varietà di grano montano che dà origine ad una farina, fine e “gentile”.

I più golosi impazziranno per i dolci locali: il berlingozzo (dalla classica forma di ciambella), i cenci (tipici del periodo carnevalizio), i necci e al castagnaccio (preparati con farina neccia o farina dolce tratta dalla frantumazione delle castagne), i brigidini (cialde friabilissime prodotte artigianalmente da una famiglia montecatinese che le sforna dal 1936 ) ed i celebri confetti di Pistoia (confetti a forma di riccio, più grandi dei normali confetti perché lo zucchero ricopre un cuore di mandorle, palline di cacao, nocciole, arachidi, arancio candito, coriandolo o cioccolato).

Altro prodotto tipico è il miele di castagno, dal colore ambrato e dal sapore intenso, deciso e pungente, con retrogusto più o meno amaro.

La zona di Pistoia, in particolare la Valdinievole è una tappa obbligata della “Chocolate Valley” ossia quella parte della Toscanaca, da Prato a Pisa, dove si trovano maestri cioccolatai di fama internazionale.

Il dolce al cioccolato più tipico della provincia pistoiese è il Panforte al cioccolato un dolce creato, negli anni Cinquanta, da Bruno Corsini, preparato con mandorle pralinate, nocciole, ciliegie, cedro ed arancia canditi ricoperte da cioccolato fondente.

Le colline pistoiesi ospitano vigneti che danno origine ad una produzione enologica di primissima scelta; tra i vini neri, spiccano il Sangiovese, il Canaiolo nero, il Trebbiano Toscano e la Malvasia del Chianti; mentre con le uve bianche della Valdinievole, viene prodotto il famoso Vinsanto, accompagnatore perfetto dei dolci toscani.

Cosa Fare e Vedere a Pistoia

CATTEDRALE DI SAN ZENO Il Duomo di Pistoia,  dedicato a San Zeno vescovo, venne eretta in stile romanico nel X secolo sui resti di un’antica cattedrale paleocristiana. La cattedrale, completata da campanile e battistero, ha un interno decorato da affreschi trecenteschi e dipinti,  a tre navate con presbiterio rialzato e cripta. Il duomo ospita al suo interno diverse cappelle: Cappella del Santissimo Sacramento o di San Donato  (che custodisce il tabernacolo ed il dipinto di Lorenzo di Credi Madonna in trono fra i santi Giovanni Battista e Donato del 1474-1486); Cappella di San Rocco  (l’urna di sant’Atto  di Cleto Lapi) All’interno della cappella detta del Crocifisso o del Giudizio, invece, è conservato lo splendido altare di San Jacopo, in lamina d’argento a sbalzo.    

BASILICA DELLA MADONNA DELL’UMILTÀ Dedicata alla Vergine Maria venne eretta sui resti della chiesetta di Santa Maria Forisportae intorno al 13° secolo. Famosa per la sua meravigliosa cupola cinquecentesca (alta 59 metri) realizzata da Giorgio Vasari, ha una struttura ottagonale di ordine corinzio ed è completata da sei altari laterali introdotti da archi a tutto sesto riccamente ornati. Al suo interno, oltre a pregevoli dipinti, si trova anche il cosiddetto “Tesoro della Madonna” un insieme di arredi sacri tra cui spicca un ciborio d’argento, opera dell’orafo fiorentino Giovan Battista Mariani.

CHIESA E IL CONVENTO DI SAN FRANCESCO Venne eretta, secondo il modello francescano, nel 1289 dove un tempo sorgeva la chiesetta di Santa Maria Maddalena al Prato. Semplice nei decori e nello stile ospita una meravigliosa cappella maggiore, affrescata dalle “Storie di san Francesco”, incorniciate da suggestive quinte architettoniche; gli affreschi, dall’incredibile carica espressiva, sono risalenti al 1343 e ricordano quelli della Basilica superiore di Assisi.

MUSEO CIVICO È la principale istituzione museale della città; propone un percorso alla scoperta della storia artistica di Pistoia, dal XIII al XIX secolo. Disposto su tre piani, il museo, ospita prestigiose ed interessanti opere sacre e pittoriche appartenenti alla scuola fiorentina e pistoiese. Il pezzo più bello e significativo del museo è rappresentato da una raccolta di pale d’altare avente come tema la  “Sacra Conversazione”.   c/o Palazzo Comunale Piazza Duomo, 1 tel. 0573.371296 fax 0573.371382 E-mail: museocivico@comune.pistoia.it

MUSEO DEL RICAMO Un museo unico, un viaggio alla scoperta dell’arte del ricamo (settore vitale ed importantissimo ) a Pistoia e nella sua provincia. Ospitato nello splendido palazzo Rospigliosi, il museo si compone di due sale: nella prima sono ospitati manufatti tipici della quotidiana vita domestica, mentre nella seconda si possono ammirare arredi e preziosi indumenti ecclesiastici.   c/o Rospigliosi via Ripa del Sale, 3 Tel: 0573 358016

MUSEO DIOCESANO Ospitato nel Palazzo Rospigliosi custodisce oggetti ed arredi sacri provenienti da tutto il territorio della Diocesi pistoiese. Tra questi spiccano la Croce in bronzo di manifattura di Limóges del XIII secolo, e le più antiche Croci astili umbro-toscane risalenti  XII – XIII secolo.   c/o Rospigliosi via Ripa del Sale, 3 Tel. 0573 28740

MUSEO MARINO MARINI Il Museo Marino Marini, sede sia del Centro di Documentazione inaugurato il 23 giugno 1979 nelle sale del Palazzo Comunale di Pistoia al fine di istituita al fine di conservare,  tutelare, promuovere e valorizzare dell’opera e del patrimonio artistico di Marino Marini, scultore, pittore, incisore originario della città. Presso il centro è possibile consultare una biblioteca specializzata sull’attività di Marino: monografie, cataloghi, riviste d’arte ed una raccolta completa di ritagli stampa tratti dai quotidiani dal 1927 ad oggi.   Corso Fedi, 30 Telefono: 0573 302 85  

PALAZZO DEI VESCOVI Situato sulla piazza del Duomo di Pistoia, è una delle più pregevoli  testimonianze dell’ architettura civile del Medioevo pistoiese; fu sede dei Vescovi della città fino al 1786, per ben 8 secoli. L’edificio si compone di un loggiato, mentre nei sotterranei è possibile seguire un interessante percorso archeologico con scavi in sito di una stele etrusca di tipo fiesolano, una fornace romana e di tratti di mura dell’antica Pistoia.   Piazza del Duomo Tel. 0573369275/2

GIARDINO ZOOLOGICO Lo zoo di Pistoia, uno dei più belli ed importanti di tutta Italia, venne istituito da Raffaello Galardini nel 1970. Il parco si estende su una superficie di 7 ettari e ospita circa 400 animali appartenenti alle classi dei mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e insetti. Tra gli animali spiccano sicuramente il Fennec, il Lemure catta e il Caimano degli occhiali.   Via Pieve a Celle 160/a Tel. 0573 911219 Fax 0573 910343 E-mail: info@zoodipistoia.it Sito internet: www.zoodipistoia.it

ECOMUSEO DELLA MONTAGNA PISTOIESE Sui monti che circondano Pistoia è possibile visitare un museo all’aperto, immerso nella natura; stiamo parlando dell’Ecomuseo della montagna pistoiese, nato nel 1988 come sistema integrato di itinerari tematici e didattici,  per valorizzare e tutelare il rapporto tra uomo e natura. L’ecomuseo si snoda su 6 itinerari:

  1. Itinerario del ghiaccio Le ghiacciaie erano i luoghi di produzione del ghiaccio, che veniva poi immesso in appositi magazzini per essere venduto in città nei mesi estivi anche negli impianti ospedalieri.
  2. Itinerario del ferro L’energia delle acque era sfruttata per la lavorazione del ferro.
  3. Itinerario dell’arte sacra e della religiosità popolare
  4. Itinerario della vita quotidiana
  5. Itinerario naturalistico
  6. Itinerario della pietra

Ufficio Cultura della Provincia 0573-97461 – fax 0573-974675 E-mail: ecomuseo@provincia.pistoia.it Sito internet: www.provincia.pistoia.it/ecomuseo

CIMITERO VOTIVO BRASILIANO Potrebbe essere curioso visitare questo cimitero sito in zona San Rocco costruito, nel 1967, per onorare i soldati brasiliani caduti durante la Seconda guerra mondiale in Italia. Edificato su progetto dell’architetto Olavo Redig de Campos, è in parte ancora gestito dal  governo brasiliano.

LE MURA E LA FORTEZZA DI SANTA BARBARA Le mura della città di Pistoia sono state abbattute nei primi anni del XX secolo, ma, in parte si possono ammirare ancora oggi. Quelle più visibili ai nostri giorni (lungo il viale Matteotti e via Arcadia) sono quelle appartenenti all’ultima cerchia, innalzata – con tanto di torri e bastioni – nel 1306, quando i fiorentini presero la città. Le nuove mura erano inoltre  rafforzate dalla fortezza medicea di Santa Barbara, a pianta quadrilatera bastionata, eretta sul preesistente fortilizio medievale ostruito dai fiorentini nel 1331.


Cerca Hotel a Pistoia

Hotel

Hotel Patria

Ubicato nel cuore del centro storico di Pistoia, l'Hotel Patria offre camere moderne con connessione Wi-Fi gratuita. Sorge a pochi passi dalla cattedrale e dai monumenti della città e a 5 minuti a piedi e dalla stazione ferroviaria di Pistoia. Le sistemazioni del Patria Hotel presentano un design [...]

B&B Il Grifone

Immerso nel cuore di Pistoia, in un edificio storico, il B&B Il Grifone offre camere climatizzate e una terrazza con affaccio sul Duomo di Pistoia, posto a soli 5 minuti a piedi. Le camere del Grifone sono moderne e confortevoli, abbellite da opere artistiche originali e da parquet o da pavimenti i [...]

B&B Puccini Al Cavour

Situato a 150 metri dalla cattedrale romanica di Pistoia, il B&B Puccini Al Cavour offre camere dotate di aria condizionata, minibar e TV LCD satellitare, e servizi gratuiti come il noleggio biciclette e il parcheggio pubblico. Potrete gustare la colazione del B&B Puccini in un caratteristico bar c [...]

B&B Canto Alla Porta Vecchia

Il Canto alla Porta Vecchia occupa una dimora originale del Settecento situata nel centro storico di Pistoia, a 100 metri dal Duomo e a 500 dalla stazione ferroviaria, in cui offre ampie camere arredate con mobili d'epoca. Le sistemazioni dispongono di grandi finestre con vista sui tetti o sulla cu [...]

Residenza D'Epoca Puccini

Sita nel centro di Pistoia, la Residenza D'Epoca Puccini occupa l'edificio in cui nacque e abitò per tutta la vita il grande filantropo, umanista e patriota Niccolò Puccini. La Residenza, protetta dalla Sovrintendenza per i Beni Culturali, conserva affreschi settecenteschi e ottocenteschi finemen [...]

Hotel Milano

L'Hotel Milano offre la connessione internet wireless gratuita e un parcheggio sicuro incluso nella tariffa, il tutto nel cuore di Pistoia, vicino alla Chiesa di San Domenico. Le camere sono tutte dotate di TV satellitare e di connessione internet wireless gratuita. La tariffa della camera include [...]

B&B Palazzo Sozzifanti

Il B&B Palazzo Sozzifanti sorge al centro di Pistoia, di fronte alla cattedrale. Questa imponente proprietà risale al XVI secolo ed è circondata da un magnifico giardino di 1000 m². Le camere presentano ancora caratteristiche originali, come i pavimenti in cotto e i soffitti con travi in legno a [...]